enesitru

Home » News
baroncelli

La mostra DIETROFRONT. Il lato nascosto delle collezioni, dal 17 dicembre 2013 al 2 febbraio 2014, rivelerà, attraverso quaranta opere, le storie contenute nel loro retro, ovvero nel lato quasi mai visibile, in cui si troveranno sorprendenti scoperte come altri dipinti, bozzetti, prove di pittura, poesie, annotazioni manoscritte, numeri di antichi inventari, cartellini di esposizioni o attestazioni di proprietà, ceralacche e molto altro ancora.

L’esposizione, ideata dalla Galleria degli Uffizi, organizzata dall’Associazione Amici degli Uffizi e curata da Giovanna Giusti, col contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, è parte del ciclo I mai visti, che ogni anno presenta aspetti della collezione del museo fiorentino poco noti al grande pubblico.

“Credo che sia uno straordinario modo per concludere un anno storico per gli Amici degli Uffizi – sottolinea il presidente Maria Vittoria Rimbotti. Per i nostri venti anni di vita offriamo alla città il capolavoro di Bill Viola, uno dei maggiori artisti a livello globale, e il nuovo appuntamento con I mai visti che valorizza e fa conoscere quei tesori che la Galleria degli Uffizi conserva”.

luigi-russolo

“Con questa scelta di opere – afferma Giovanna Giusti, curatrice dell’esposizione – il visitatore curioso sarà coinvolto, con ‘visibilità bifronte’, anche nel mondo riservato agli ‘addetti ai lavori’; cosicché insieme a dipinti, mobili o sculture di altissimo pregio, anche misteriosi numeri barrati, una volta decifrati, riveleranno il loro contributo importante nel chiarire il percorso collezionistico delle opere”.

Il percorso espositivo di Dietrofront, composto da dipinti, marmi antichi, maioliche, uno stipo e un altare, offrirà una doppia visibilità delle opere, presentandone il recto e il verso. I segni che spesso questi capolavori celano nella parte non visibile al pubblico sono in grado di raccontare la loro vita e il loro cammino collezionistico.

Ad esempio, tra le opere del Quattrocento, la scena dell’Annunciazione è dipinta nel retro delle tavole dei nobili ritratti dei Baroncelli, mentre nel Trittico di Froment, che nella severità della cultura d’Oltralpe scandisce episodi della vita di Cristo, culminanti al centro nella resurrezione di Lazzaro, le ante chiuse presentano, insieme alla Madonna col Bambino, i committenti dell’opera.

altar

Anche un Altare da viaggio, racchiuso in un prezioso baule, in uso alla Corte medicea e uno stipo ottocentesco riservano altre sorprese.

Oltre a quelle provenienti dalle collezioni degli Uffizi, la mostra ne ospiterà altre, concesse in prestito dalla Galleria Palatina, dal Museo del Bargello, dalla Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti, dalla Villa Medicea della Petraia e dall’Opificio delle Pietre Dure.

DIETROFRONT. Il lato nascosto delle collezioni
Galleria degli Uffizi – Sala delle Reali Poste
17 dicembre 2013 – 2 febbraio 2014
Orari: da martedì a domenica, ore 10.00 – 17.00
Ingresso libero

Self-Portrait of Bill Viola

Dal 17 al 22 dicembre 2013 la ex-chiesa di San Pier Scheraggio ospita l’opera Self Portrait, Submerged, 2013 di Bill Viola (New York, 1951) che l’artista americano donerà agli Amici degli Uffizi e che arricchirà le collezioni del museo fiorentino.

Il video appartiene alla serie Water Portraits, un ulteriore momento della sua lunga esplorazione dell’elemento acqua che per Viola contraddistingue il cambiamento, il passaggio del tempo ed è una metafora per la nascita e la rinascita.

Su uno schermo al plasma verticale, Self Portrait, Submerged raffigura lo stesso Viola immerso nell’acqua. I suoi occhi sono chiusi e lui sembra essere completamente rilassato, in pace. Solo le increspature dell’acqua animano i suoi movimenti, mentre il suono dell’acqua corrente permea lo spazio come sogni che filtrano attraverso il suo ambiente.

BILL VIOLA. Self portrait – Submerged
Firenze, Galleria degli Uffizi – ex chiesa di San Pier Scheraggio
17 – 22 dicembre 2013
Orari: da martedì a domenica, ore 10.00 – 17.00
Ingresso libero

New Yellow Rooms at Uffizi

Il progetto Nuovi Uffizi va avanti e siamo felici di dare la notizia dell’apertura di 6 nuove sale dedicate agli artisti fiorentini dal XVII secolo.

Dopo l’apertura delle 10 “Sale Blu” dedicate agli artisti stranieri, avvenuta nel Dicembre 2011, dopo le 9 “Sale Rosse” nel Giugno 2012 e le 6 sale dedicate al Manierismo moderno nel Giugno 2013, quest’ultima inaugurazione delle 6 “Sale Gialle” segna il completamento di 95 dei 100 punti che portano al completamento dei lavori del progetto. Tutte queste nuove sale vanno a rinnovare il primo piano dell’ala Ovest del complesso vasariano, adesso fornito di aggiornati sistemi di controllo climatico e di sicurezza.

detail-restored-painting

|| Read more

Corridoio Vasariano agli Uffizi

Manca ancora la conferma ufficiale, ma secondo le dichiarazioni della soprintendente del Polo Museale Fiorentino Acidini rilasciate nelle scorse settimane, il 2014 potrebbe essere l’anno dell’apertura al pubblico del Corridoio Vasariano.

Il celebre Corridoio, costruito dal Vasari nel 1565 in occasione del matrimonio del figlio di Cosimo I de’ Medici, collega la Galleria degli Uffizi e Palazzo Pitti permettendo ancora oggi ai visitatori di compiere un inusuale percorso interno, che attraversa in alcuni tratti anche delle case torri. Lungo il tragitto si possono ammirare autoritratti di celebri artisti, oltre a dipinti di autori delle scuole e “tendenze” italiane tra XVI e XVII.

Secondo quanto è stato annunciato, il Corridoio Vasariano dovrebbe aprire in via sperimentale dal Gennaio 2014, offrendo ben 12 visite guidate giornaliere per gruppi fino a 25 persone.

L’iniziativa sarebbe sicuramente molto apprezzata dai visitatori e ne attendiamo pertanto l’ufficializzazione per fornirvi ulteriori dettagli.

Niccolò Cassana - Portrait of the Grand Duke Ferdinando de' Medici

La mostra Il Gran Principe. Ferdinando de’ Medici (1663 – 1713) Collezionista e Mecenate è stata prorogata fino al 6 gennaio 2014.

In questo periodo, la Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino ha deciso di offrire visite guidate gratuite alla mostra, a cura del personale interno il sabato fino alla fine della mostra.

Le visite cominciano questo sabato 16 novembre e saranno gestite senza prenotazione: i visitatori dovrebbero andare direttamente all’ingresso della mostra, al Piano Nobile della Galleria, per la visita. Ciascun gruppo sarà composto al massimo da 25 visitatori.

Le visite saranno effettuate nelle giornate di sabato dalle 9.30 alle 11.30 del mattino e dalle 14.30 alle 16.30 del pomeriggio in queste date:
16, 23 e 30 novembre
7, 14, 21 e 28 dicembre
4 gennaio

Madonna con Bambino e Santi, detta "Madonna della Casa Pazzi"

A partire da giovedì 14 novembre e fino al 19 dicembre 2013, riprendono le visite guidate gratuite alla collezione Contini Bonacossi, tra le più importanti costituitesi nel Novecento e che lo Stato ha acquisito in parte nel 1969, con destinazione alla Galleria degli Uffizi.

Si tratta di un’eccezionale opportunità per ammirare una cinquantina di opere esposte in alcuni ambienti allestiti appositamente e situati tra via Lambertesca e chiasso Baroncelli.

Vi si possono ammirare mobili, ceramiche e capolavori della pittura e della scultura europea dal Trecento al Settecento, con opere di Andrea del Castagno, Giovanni Bellini, Girolamo Savoldo, El Greco, Bernini, Velasquez e Goya.

Le visite guidate sono effettuate con la competente illustrazione degli assistenti alla vigilanza della Galleria degli Uffizi, rese possibili grazie alla fattiva collaborazione degli Amici degli Uffizi.

Le visite si terranno il giovedì alle alle ore 14.15 e alle ore 16 solo su prenotazione. I gruppi  saranno composti massimo da 15 persone. Il ritrovo dei visitatori è sotto il Loggiato degli Uffizi (lato lungo) presso la prima porta – cioè l’accesso all’ex-chiesa di San Pier Scheraggio – venendo da piazza della Signoria, 15 minuti prima della visita.

Per poter partecipare alle visite è necessario prenotare telefonando al numero 055-285610, dal martedì al sabato dalle ore 14 alle ore 16.

uffizi-cocktail

Da questo estate, gli Uffizi offre aperture fino a tardi una volta al mese. Gli Uffizi, insieme all’Accademia e alle Cappelle Medicee, sono quindi visitabili anche di sera, dalle 19 alle 23, ogni ultimo sabato del mese fino alla fine del 2013.

L’iniziativa rientra nel progetto pilota “Una notte al museo” organizzato in 38 luoghi d’arte italiani dal MIBAC, con l’idea di offrire ai visitatori la possibilità di ammirare musei e non solo in veste inedita, regalando loro un’esperienza davvero indimenticabile.

Queste in dettaglio le date di apertura serale della Galleria degli Uffizi rimanenti per il 2013: 26 Ottobre, 30 Novembre e 28 Dicembre. La visita è a pagamento.

Corridoio Vasariano agli Uffizi

Sono partiti i lavori di allestimento dell’ultimo tratto del Corridoio Vasariano dove verrà collocata una serie di Autoritratti di artisti italiani e stranieri del Novecento.

A causa di questi lavori, da lunedì 2 settembre fino a venerdì 27 settembre 2013 compresi, le visite nel Corridoio Vasariano si concluderanno in corrispondenza dell’affaccio sulla Chiesa di Santa Felicita, con successivo rientro in Galleria.

Niccolò Cassana - Portrait of the Grand Duke Ferdinando de' Medici

Questo prossimo martedi, 25 giugno, si inaugura la mostra dedicata al Gran Principe Ferdinando de’ Medici (1663-1713). Collezionista e mecenate e le sei sale dell’ala di Ponente chiamate le “Sale della Maniera moderna”.

In questi giorni gli ultimi preparativi per la mostra a per l’ultimazione dell’allesttimento delle sale dell'”infilata” coerenti con il percorso inaugurato un anno fa con le “sale rosse” del Cinquecento.

Le sale ospiteranno le opere:
– di artisti attivi a Roma nella prima metà del Cinquecento (sala n. 68)
– di Correggio (n. 71)
– di Parmigianino (n. 74)
– di Giorgione e Sebastiano Del Piombo (n. 75)
– di Tiziano (n. 83)
– di pittori lombardi quali Moroni, Lotto, Savoldo (n. 88).
Uffizi: sala pittori romani

Veneziano - St- Lucia di Magnoli Altarpiece

Lunedì 24 Giugno è il giorno della festa del Santo Patrono di Firenze, San Giovanni Battista. Grazie a un progetto speciale finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Galleria degli Uffizi sarà aperta straordinarimente dalle 8.15 alle 18.50.

Sempre grazie a questo progetto, ci saranno altri musei statali aperti a Firenze il 24 giugno. Questi sono:
– le Cappelle Medicee
– il Cenacolo del Ghirlandaio ad Ognissanti
– Palazzo Davanzati
– la Chiesa e Museo di Orsanmichele
– Le ville Medicee a: Poggio a Caiano, la Petraia, il giardino della villa medicea di Castello, e la villa di Cerreto Guidi.

Grazie al lavoro di volontari degli Amici dei Musei Fiorentini, la chiesa ed il museo di Orsanmichele protrarrano eccezionalmente per l’occasione speciale l’apertura fino alle 21.